Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Dal 16 giugno al 2 luglio 2011, nell'ambito dell'iniziativa "L'Agricoltura va in città. Tra orti mercati e parchi-campagna" arriva all'Urban Center la mostra itinerante "Il territorio come valore. Recuperare l'architettura rurale" promossa dall'Assessorato Agricoltura della Regione Emilia-Romagna con APT Servizi.

La mostra, dopo diverse tappe in giro per l'Emilia-Romagna, approda a Bologna. Un percorso di immagini che propone, attraverso alcuni esempi scelti tra i molti possibili, una strategia perseguita e perseguibile per la tutela e la valorizzazione del patrimonio edilizio rurale recuperato nel rispetto delle tipologie e dei materiali tradizionali ma rinnovato nelle funzionalità assegnate a strutture e ad ambienti esistenti per renderli compatibili con la nuova destinazione agrituristica.

L’attività agrituristica, principale espressione della diversificazione economica in agricoltura, pare infatti la chiave vincente di promozione dello sviluppo rurale: si connette con la riscoperta di colture autoctone dimenticate e con le tradizioni enogastronomiche e folkloriche locali, crea sistema con le emergenze turistiche e paesaggistiche, genera reddito aggiuntivo ad integrazione di quello agricolo, raggiungendo obiettivi sociali di contrasto all’abbandono delle campagne e promuovendo la difesa del suolo.

Il mosaico di suggestioni che deriva dal confronto tra il “prima” e il “dopo”, sia che si tratti di un’umile dimora contadina o di un articolato borgo in sasso, di una piccola chiesetta di campagna o di un complesso monastico, di una antica colombaia o di una ben più recente stalla, invita a riflettere sulla qualità del recupero architettonico e delle sistemazioni esterne. Questo approccio promuove la capacità di lettura del territorio e consente di apprezzarne il dinamismo con il quale l’innovazione plasma e ricrea il paesaggio.

Riconoscere il valore del paesaggio per il potenziale di identità culturale che contiene e proteggerlo e conservarlo significa alludere alla “specialità” del nostro territorio che, insieme alla competenza e alla professionalità degli operatori, conferisce distintività alle produzioni agroalimentari regionali e contrasta in questo modo i rapidi processi di omologazione.

La mostra sarà inaugurata giovedì 16 giugno alle ore 17.00 e sarà visitabile fino al 2 luglio nello spazio Esposizioni dell'Urban Center.

:: Scarica l'invito

Il recupero dell’architettura e del suo valore storico-culturale rientra in un sistema di azioni integrate più ampie che il Programma di Sviluppo Rurale sostiene per accrescere l’attrattività dell’ambiente rurale come sede di residenza ed investimenti sia privati che pubblici. La misura per la diversificazione del reddito che fornisce supporto agli agriturismi (misura 311), attività che registra nell’ultimo decennio un trend in continua crescita, riscuote il maggior interesse tra quelle previste dall’asse 3 del PSR, come denota il numero delle domande e degli aiuti concessi. Risultano favoriti, nella selezione dei progetti da finanziare, quelli promossi da giovani imprenditori.

:: Info: Cinzia Zambelli - tel. 0515278015 mail: ; Marcella Isola- tel. 0515274458 mail: