Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Prorogata fino al 31 agosto all'Urban Center la mostra "Oltre le amnesie. Dieci tesi di laurea per la rigenerazione urbana di Bologna", promossa dai Dipartimenti di Architettura delle Università di Bologna e di Ferrara. 

Oltre le Amnesie è una mostra che si propone di raccontare differenti esperienze di possibile rigenerazione urbana nella città di Bologna. Una raccolta di dieci tesi di laurea a cura degli studenti dei Dipartimenti di Architettura di Bologna e di Ferrara con l'obiettivo di mettere in luce spazi della città che ora appaiano dimenticati (es. edifici dismessi, vuoti urbani, spazi incolti senza più alcuna funzione). Pensare ad una loro possibile rigenerazione fa sì che questi possano tornare ad essere veri e propri luoghi della città, vissuti, riconosciuti e se possibile presi in cura dagli stessi abitanti.

Le aree in esame sono dislocate in tutta Bologna, dal centro storico ai territori periurbani collocati ai margini dell'edificato. Tutte le tesi cercano di esplorare, con differenti accezioni, i temi comuni della rigenerazione urbana, del riuso, del consumo di suolo, della valorizzazione territoriale e dello spazio pubblico.

La rigenerazione non mira solo ad una riqualificazione fisica, necessaria a rilanciare la qualità urbana ed adeguare il patrimonio edilizio esistente alle nuove necessità, ma si serve di indispensabili interventi di natura culturale, sociale, economica ed ambientale.

Dare nuova vita a questi spazi dimenticati vuol dire impedire che rimangano delle amnesie nella città, significa far riacquistare loro un ruolo di valore nel contesto cittadino e porre le basi per una riattivazione capillare e di sistema di tutti gli spazi ancora da riscoprire.

In occasione dell'inaugurazione della mostra, in programma martedì 25 giugno alle ore 17.30 presso la sala Atelier dell'Urban Center, si terrà una Tavola rotonda a cui interveranno Matteo Agnoletto, Nicola Marzot, Guido Incerti, Patrizia Gabellini, Francesco Evangelisti, Giovanni Ginocchini

:: Scarica l'invito
:: Scarica l'abstract