Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Giovedì 1 dicembre 2016 dalle 10.30 alle 17.00 ospitiamo in Sala Atelier una giornata di studi dal titolo "Archivi e cataloghi dell'effimero" a cura di Claudio Musso e Fabiola Naldi.

La giornata di studi rientra all’interno di un percorso che ha l'obiettivo di realizzare un archivio digitale di opere, documenti e testimonianze relative all’arte urbana in Emilia-Romagna dalla metà degli anni ’80 ad oggi. Alla giornata sono stati invitati a dialogare e a presentare le loro esperienze studiosi, esperti, rappresentanti di biblioteche, archivi ed enti specializzati nell’operare con materiali relativi a diverse tipologie di opere d’arte effimere. Oltre alla possibilità di costruire un dialogo proficuo tra diverse realtà regionali, l’obiettivo è quello di offrire un ventaglio di buone pratiche che possano fungere da base di partenza per l’auspicato archivio e per futuri sviluppi della ricerca sul campo.

Il programma:

10.30 saluti Massimo Mezzetti – Assessore alla Cultura, Politiche giovanili e politiche per la legalità della Regione Emilia-Romagna
introduzione Claudio Musso e Fabiola Naldi

11.00 Dall'archivio al museo Francesca Zanella - Ricercatore universitario presso il Dipartimento di Lettere Arti Storia e Società dell’Università di Parma dove insegna Storia e teoria delle esposizioni e degli allestimenti. Dal 2014 è parte del Consiglio dello CSAC che presiede da giugno 2015. Tra le linee principali di ricerca: il dibattito progettuale in Italia, la storia delle esposizioni e degli allestimenti, gli archivi del contemporaneo

11:45 Come archiviare l’inarchiviabile? Marco Scotini - Direttore artistico di FM Centro per l'Arte Contemporanea e direttore del Dipartimento di Arti Visive e Studi Curatoriali di NABA, Milano. E' responsabile del programma espositivo del PAV di Torino e, in qualità di curatore, ha collaborato con importanti istituzioni internazionali. Per DeriveApprodi ha pubblicato nel 2014, Politiche della memoria. Documentario e archivio

12:30 Lo spazio del possibile Pietro Gaglianò - Laureato in architettura, critico d’arte e curatore, approfondisce l’analisi sulla linea delle libertà individuali, delle estetiche del potere, della capacità eversiva del pensiero critico e del lavoro artistico. Nel 2016 ha pubblicato Memento. L’ossessione del visibile per postmedia books

pausa

14:30 MoRE. Un museo digitale per il non realizzato Marco Scotti - Dottore di ricerca in Storia dell’Arte, curatore e storico dell’arte. Ha ideato, con Elisabetta Modena, il MoRE Museum www.moremuseum.org dedicato alla valorizzazione e conservazione di progetti di arte contemporanea mai realizzati. Collabora con le riviste “Zero” e “Boîte" ed è caporedattore di “Ricerche di S/Confine”

15:15 “I muri raccontano” nelle bibliografie di Salaborsa Roberto Ravaioli - Responsabile della sezione locale "Bologna e Dintorni" e curatore della sezione "Bologna online" sul sito web di Biblioteca Salaborsa

16:00 - Modena: Fuori Orario / Biblioteca Poletti. Un rapporto di scritture, letture e immagini Carla Barbieri - Responsabile Fondi moderni della Biblioteca civica d'arte Luigi Poletti
Pietro Rivasi Fondatore di ICONE, festival internazionale di graffiti e street art, ha collaborato con alcune delle riviste più importanti nel settore (Garage Magazine, Graff Zoo). Dal 2003 collabora con la Biblioteca Poletti per il settore arti urbane e dal 2009 ha iniziato un’attività curatoriale (Avia Pervia, D406) organizzando mostre, incontri e conferenze

16:30 - 17:00 discussione aperta

> Scarica la locandina con il programma

Il progetto è sostenuto e coordinato dal Comune di Bologna con il patrocinio e il sostegno di Regione Emilia-Romagna e in collaborazione con Istituzione Biblioteche, Biblioteca Salaborsa, Urban Center Bologna, IBC - Istituto Beni Artistici Culturali Naturali Emilia-Romagna.

quadrato2