Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Da giovedì 15 a domenica 18 giugno sbarca a Bologna la seconda edizione della Biennale della prossimità: il primo appuntamento dedicato alle comunità locali, alle persone e ai loro bisogni guardati in ottica di “prossimità”.

L’iniziativa della Biennale si è sviluppata a partire da promotori eterogenei per territorio, estrazione culturale, tipo di organizzazione, connotandosi fin dal principio come spazio aperto a chiunque condividesse l’esigenza di ragionare sulla prossimità.

Ad oggi i promotori sono tredici: Associazione nazionale Banche del Tempo, Case del Quartiere di Torino, Co.M.E.S, Consorzio Emmanuel, Confederazione Nazionale delle Misericordie, Associazione Isnet, Abele Lavoro, Idee in rete, Disuguaglianze di salute, Fondazione èbbene, società cooperativa Fare Comunità, Open Group, Associazione di promozione sociale Social Cub.

L’iniziativa è inoltre cresciuta per adesione spontanea, coinvolgendo 125 organizzazioni di diverse regioni italiane, enti pubblici e di terzo settore, no profit consolidato e informale.
L’obiettivo è l’emersione delle prossimità, delle idee, delle persone, delle organizzazioni sociali, con particolare attenzione alle nuove generazioni di cittadini.
In quest’ottica si è individuato in Bologna un crocevia di esperienze diverse: grandi organizzazioni di terzo settore e cittadini attivi che cooperano attraverso il Regolamento per l’amministrazione condivisa dei i beni comuni urbani, che proprio qui è nato, una tradizione di solido welfare pubblico e le social street.
La definizione di prossimità, alla base della tre giorni, vuole essere inclusiva: cittadini che riconoscono e condividono un bisogno o un’aspirazione comune e che costruiscono in modo collettivo delle risposte che li vedono protagonisti.

Ecco per sintesi il programma delle quattro giornate:

  • Giovedì 15 dalle ore 18:00 alle ore 21:00 presso la sede di Open Group: un momento dedicato a tutti quelli che hanno lavorato per la realizzazione dell’evento e un momento di accoglienza per chi arriva da fuori regione.
  • Venerdi 16 dalle ore 10 alle 11.45 presso la nostra Sala Atelier "Il percorso di benvenuto" tra gruppi di lavoro su cibo e condivisione, economia sociale, solidarietà e coesione, ambiente e territorio, beni comuni e partecipazione e molto altro, alla scoperta delle parole della prossimità.
  • Venerdi 16 dalle 14:30 alle 18:30 presso la nostra Sala Atelier "Il villaggio della prossimità": tre unità di lavoro di un’ora suddivisi in più gruppi tematici con la presenza di un facilitatore.
  • Sabato 17 dalle 10:00 alle 13:00 "Generare prossimità nei territori", un workshop partecipativo che si propone come un momento di confronto aperto su un tema centrale per chi, quotidianamente, cerca di proporre attività e iniziative sul territorio.
  • Domenica 18 dalle 9.30 in via Sebastiano Serlio 25 presso il Dopo Lavoro Ferroviario la conclusione della Biennale della Prossimità con l'unione alla terza Festa della collaborazione civica organizzata dal Comune di Bologna a cui parteciperanno il Presidente del Quartiere Navile Daniele Ara e il Sindaco di Bologna Virginio Merola.

Per maggiori informazioni: http://prossimita.net

Scarica il programma completo

18813723 1929212180647816 839327320303723442 n 1497375190 74323