Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Appuntamento a Palazzo d’Accursio, in Sala Tassinari, a Bologna, mercoledì 25 ottobre 2017 con i cittadini per una presentazione interattiva del progetto Salus Space attraverso sei tappe di un percorso guidato, dalle 16 alle 18.30.

Salus Space entra ora nel secondo anno di attività del progetto, la demolizione di Villa Salus è prevista per dicembre e si sta completando la progettazione definitiva delle future strutture. Ora entrano nel vivo le singole attività che comporranno il mosaico di Salus Space e ognuna di esse corrisponde a un luogo fisico, ma anche simbolico, a un modo diverso di immaginare una comunità nuova, in grado di coinvolgere il territorio e i suoi cittadini.

Per l'occasione si presenteranno i futuri spazi e le future attività seguendo una mappa immaginaria di Salus Space, anticipati dai saluti del sindaco Virginio Merola e da una breve presentazione curata da Dino Cocchianella, Direttore dell’istituzione per l’Inclusione sociale e comunitaria del Comune di Bologna.

Si affronteranno i seguenti temi:

  • Il progetto architettonico
    Villa Salus sarà demolita a partire dal dicembre 2017. Cosa sarà costruito al suo posto, come, con quali finanziamenti?
  • Il Centro Studi
    L’antica palazzina sarà il luogo del pensiero, dell’immaginazione e del racconto. Ospiterà il Think Tank, cioè il Centro Studi sui nuovi modelli di welfare interculturale, seminari, sale per co-working, la Redazione partecipata che anima il blog Salus Space Story e il Gruppo di Valutazione partecipata. Come saranno organizzati i lavori e chi potrà partecipare alle attività?
  • Gli orti e il giardino
    Chi coltiverà gli orti che nasceranno nell’area? Cosa verrà piantato? Chi se ne prenderà cura?
  • La comunità degli abitanti
    Chi vivrà nella nuova struttura che sorgerà a Salus Space? Quanti posti avrà l’Ostello? Che cosa faranno gli abitanti per mantenere bello e accogliente un luogo che sarà aperto ai cittadini e alle cittadine?
  • I laboratori artigianali e artistici
    Chi li frequenterà? Per fare cosa?
  • Il ristorante multietnico
    Chi cucinerà e cosa? Sarà aperto a tutti i cittadini? Ci saranno tavoli all’aperto in estate?

Per maggiori informazioni, scrivere a:

Mappa 1024x575 1508862425 54861