Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Fare rete per promuovere iniziative comuni e buone pratiche, diffondere la conoscenza degli Urban Center e costruire una cultura della trasformazione delle città e del coinvolgimento dei cittadini. È questo in sintesi l’obiettivo della nuova rete di Urban Center italiani, nata mercoledì 8 marzo 2017 a Torino con la firma della lettera di intenti promossa da Urban Center Metropolitano di Torino e Urban Center Bologna.

Al progetto, oltre a quelle delle due città promotrici, aderiscono le realtà di Bari, Bitonto, Brescia, Ferrara e Spoleto. Siglando l’accordo, hanno espresso la loro volontà di creare un progetto nazionale mirato a costruire opportunità di collaborazione tra le agenzie, anche coinvolgendo soggetti esterni, scambiare buone pratiche, costruire un percorso condiviso su temi come le politiche urbane e la trasformazione delle città, fare sinergia su progetti internazionali come i bandi europei.

La firma è stata realizzata in occasione del “kick off meeting”, ovvero l’incontro di avvio del progetto EUCANET, il bando europeo Europe for Citizens - reti di città, che vede coinvolte le realtà di Torino e Bologna e che rappresenta la prima azione concreta espressa dalla rete. Attraverso i finanziamenti di EUCANET sarà possibile avviare, tra il 2017 e il 2018, iniziative e attività diverse che mirino alla costituzione della rete europea.

Dopo il meeting di Torino, i partner di Eucanet si sono dati appuntamento il 19 ottobre 2017 negli spazi di Urban Center Bologna al fine di consolidare la collaborazione.

Oltre alle città firmatarie, erano presenti anche i responsabili degli Urban Center di Treviso, Scandicci, Roma, Lecce, Siracusa, Brescia, Spoleto, Parma e Ferrara.

Le agenzie urbane (urban center, case della città, agenzie di sviluppo locale, ecc.) attive in molte città europee, costituiscono un buon osservatorio per capire meglio come il discorso pubblico sullo spazio urbano (sulla sua trasformazione, sul suo uso, sulla sua gestione e manutenzione, ecc.) possa costituire un’arena di discussione sufficientemente ampia per far emergere istanze, interessi, valori, prospettive e idee  sul presente e futuro dei nostri sistemi urbani, attivando energie, risorse ed opportunità.

Dall'incontro dedicato al ruolo e al futuro della Agenzie Urbane a pochi mesi dalla firma della lettera di intenti per la costituzione della rete italiana degli Urban Center sono emerse alcune tematiche interessanti tra cui:

- Il rapporto tra il ruolo degli Urban Center e i cittadini;

- Come il cittadini si relazionano all'Urban Center;

- Quale può essere il dialogo tra gli Urban Center e le Amministrazioni pubbliche.

Grazie al confronto tra le diverse pratiche, le differenti tipologie di forme giuridiche di ogni realtà, si è discusso approfonditamente l'importanza di fare rete per raccogliere nuove adesioni e individuare nuove azioni mirate.


> Per vedere quanto emerso, scarica le immagini

eucanet 360