Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Martedì 11 novembre, dalle ore 17 alle 19, la Sala Atelier di Urban Center Bologna ospita "Cittadini connessi e governo aperto. Come contribuiscono i social media alla comunicazione pubblica, sociale e politica?", workshop promosso dal progetto europeo Icity nell'ambito dell'agenda digitale del Comune di Bologna

L'incontro è occasione per approfondire alcuni degli spunti di riflessione sulle pratiche di partecipazione e di governo aperto.

Questo il programma dell'evento, coordinato da Valentina Bazzarin (assegnista di ricerca del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali) e Leda Guidi (responsabile Agenda Digitale del Comune di Bologna e del team bolognese del progetto europeo icity), che si concluderà con un dibattito aperto a tutti:

Alessandro Lovari - ricercatore dell’Università di Sassari e autore di “Networked Citizens. Comunicazione Pubblica e Amministrazioni Digitali” (2013) e di “Comunicazione Pubblica Digitale. Conoscere, Partecipare e Interagire” (2009)

Walter Manni - editor social media Turismo Emilia Romagna che parlerà di "Un palinsesto a molte mani: co-creazione e coinvolgimento della community nel caso TER"

Gaspare Caliri - cofondatore di snark - space making e collaboratore nel progetto Europeo icity per l’engagement degli gruppi di interesse, degli sviluppatori e della cittadinanza attiva

Michele D’Alena - membro del Social Media Team di Bologna che introdurrà le attività del team e della ricerca finanziata all’interno dell’Agenda Digitale intitolata “Informare, comunicare, partecipare. La cittadinanza nel tempo del web 2.0” e realizzata dai Augusto Valeriani, Cristian Vaccari e Laura Lanzillo del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Bologna Gaspare Caliri - cofondatore di Snark.eu e collaboratore nel progetto Europeo icity per l’engagement degli gruppi di interesse, degli sviluppatori e della cittadinanza attiva.

> Scarica il volantino dell'iniziativa

 Agenda digitale