Lo scorso venerdì 26 giugno è stato presentato alla stampa Opificio Golinelli, il nuovo Centro per la conoscenza e la cultura della Fondazione Golinelli, che inaugurerà il 3 ottobre 2015 a Bologna.

Opificio Golinelli sorge in via Paolo Nanni Costa, in adiacenza all'area industriale di circa 3 ettari occupata fino al 2008 dalla Società Fonderie Sabiem. La cittadella del sapere, che ha richiesto un investimento complessivo di 12 milioni di euro, è di 9.000 mq e diventerà la sede delle principali attività formative, didattiche e culturali della Fondazione. I nuovi spazi saranno in grado di accogliere più di 150.000 visitatori l'anno.

L'Opificio sarà tra il più grande laboratorio sperimentale a fine didattico nel campo delle scienze e della tecnologia in Italia potendo ospitare contemporaneamente 400 ragazzi in laboratori a posto singolo e in aule didattiche (capienza massima edificio 750 persone) e disponendo di quasi 3.000 mq di ambienti dedicati a questo, cui si aggiungeranno gli spazi comuni multi-funzionali (utilizzabili a fine espositivo), gli uffici della Fondazione e le aree verdi per attività all'aperto.

Il progetto, a cura di Diverserighestudio, è stato sviluppato con una grande attenzione alla sostenibilità ambientale: Opiificio è infatti realizzato in classe A, è climatizzato tramite un sistema a pompe di calore ad alto rendimento e non produce emissioni inquinanti.

Il centro è parte del più ampio progetto di rigenerazione urbana a Santa Viola.

>> Per saperne di più leggi la scheda dedicata a questo progetto nella mostra permanente di Urban Center.

OpificioGolinelli2015-02-1024x767