Via libera all'Accordo tra il Comune di Bologna e l'Università di Bologna per il recupero e la valorizzazione dell'area ex STA.VE.CO. come sede universitaria

L'Accordo è stato presentato alla città lo scorso 19 febbraio 2014 all'Urban Center Bologna dal Sindaco Virginio Merola e dal Magnifico Rettore Ivano Dionigi. Il 27 febbraio 2014 la Giunta Comunale ne ha approvato i contenuti e il 5 marzo 2014 a Palazzo d'Accursio si è proceduto alla sottoscrizione da parte del Sindaco Virginio Merola e del Magnifico Rettore Ivano Dionigi alla presenza dell'Agenzia del Demanio. 

 

L'Accordo ha l'obiettivo di trasformare l’area ex STA.VE.CO. rendendola una nuova porta di accesso alla collina e un polo di grande attrazione internazionale per la comunità accademica. Il progetto, che sarà elaborato dall'Università, riguarderà in particolare il recupero e la valorizzazione degli immobili di interesse storico-artistico per le funzioni universitarie (didattica, servizi agli studenti, centri di formazione di eccellenza, ecc.), la realizzazione di un sistema di verde pubblico che connetta il centro della città con la collina e l'ampliamento del parcheggio pubblico

:: Scarica il testo completo dell'Accordo

 Il Dipartimento di Architettura e il Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali dell'Università di Bologna hanno da tempo attivato un Laboratorio costituito da ricercatori universitari in collaborazione con alcuni studi italiani di giovani architetti e con il Comune di Bologna. Le loro prime idee e proposte progettuali per l'area ex STA.VE.CO sono esposte in una mostra che è stata visitabile in Salaborsa dal 19 febbraio al 9 marzo 2014. 

:: Per saperne di più sulla mostra

Giovedì 6 marzo 2014 presso l'Auditorium Enzo Biagi di Salaborsa si è tenuto inoltre un incontro di approfondimento di presentazione e discussione delle proposte progettuali.

:: Per saperne di più sull'incontro