Ripavimentazione della strada e dei marciapiedi, inserimento di nuovi elementi di arredo urbano e nuovo verde e miglioramento dell’illuminazione pubblica: queste le principali caratteristiche della nuova Piazza San Francesco.

Il progetto
Nato nell'ambito del programma Di nuovo in centro, il progetto di riqualificazione complessiva della piazza prevede di inserire una nuova area verde e nuovi elementi di arredo (sedute e fioriere) e di potenziare l'illuminazione pubblica. L’asfalto è sostituito con una nuova pavimentazione in cubetti in porfido, sui marciapiedi ma anche sulla carreggiata stradale, dove sono anche introdotti elementi di riduzione della velocità veicolare e un sistema di telecontrollo per la semi-pedonalizzazione della piazza. Particolare il gioco di elementi in pietra che, variando di livello, riprendono sul lato opposto alla basilica le scansioni della facciata, trasformandosi in fioriere sotto alle abitazioni e in fioriere e sedute nell’area davanti al lato di fronte al sagrato. Elementi che, oltre a migliorare la vivibilità degli spazi, hanno l'obiettivo di aumentare anche l’effetto di un’unica area monumentale. Particolare attenzione si dà anche alla fruibilità dello spazio da parte dei bambini.

Tali interventi rientrano nel progetto complessivo di riqualificazione delle piazze Malpighi e San Francesco, che ha come obiettivo la razionalizzazione e il riordino degli usi degli spazi pubblici dell'intera area.

Il cantiere
Il progetto di riqualificazione di piazza San Francesco interessa tutta l’area della piazza, dall’angolo con piazza Malpighi fino all’inizio di via de' Marchi, includendo nel rinnovamento anche l’intera via del Borghetto. I lavori - dal 16 novembre 2015 a marzo 2017 - sono divisi in quattro fasi: le prime due fasi interessano camminamenti, piste ciclabili e marciapiedi e non influiscono quindi sulla viabilità cittadina e della zona. La terza e la quarta fase riguardano invece anche il rifacimento del manto stradale: la piazza tuttavia è sempre in parte accessibile alle auto e ad altri mezzi grazie a questo avanzamento progressivo delle fasi che lascia libere alternativamente via del Borghetto e via de' Marchi (creando così un passaggio da via del Pratello a via Sant’Isaia) e il lato della piazza verso Malpighi.
Alcune variazioni interessano le fermate Tper (sia per quel che riguarda la fermata all’inizio della piazza che il capolinea dei T Days che sarà spostato in via Marconi), la sosta e il carico-scarico.
I lavori sono svolti dall’Impresa Tovoli Primo SRL in qualità mandataria, in Associazione Temporanea d’Impresa con Co.Ar.Co. SCARL e Cattoli SRL.
Urban Center Bologna, in collaborazione con il Centro Antartide, ha accompagnato le attività di rapporto con i cittadini, commercianti e altri soggetti dell’area nella fase di avvio del cantiere.

Il percorso di confronto
ll progetto di riqualificazione di piazza San Francesco è frutto di un percorso di confronto che ha coinvolto cittadini, residenti, commercianti e fruitori della piazza a cura di Urban Center Bologna: tra novembre 2012 e marzo 2013 si è svolta una prima fase di ascolto per rilevare temi ed elementi particolarmente significativi o critici dell'area.
Un momento di confronto tecnico interno all'Amministrazione, anche sulla base delle istanze emerse, ha poi elaborato un primo progetto, presentato alla cittadinanza ad aprile 2014. Infine è stata organizzata una seconda fase di raccolta di opinioni tramite questionari online e cartacei. Gli esiti della rilevazione sono stati utili per l'elaborazione delle modifiche al progetto da parte dei tecnici dell'Amministrazione.

Per il complessivo progetto delle piazze San Francesco e Malpighi è stato stanziato un finanziamento di 2.210.069,63€ di cui 663.000,00€ mutuo con Banca Europea per gli Investimenti e 1.547.069,63€ mediante reimpiego del Contributo della Regione.

Materiali e approfondimenti:
> Il progetto esecutivo (.pdf - 1.13MB)
> Vai alla pagina web dedicata al progetto di piazza Malpighi
> Visita il sito del Comune di Bologna - Settore Lavori pubblici
> Comunicato stampa - 18 marzo 2016
> Volantino descrittivo
> La presentazione tecnica:

foto sito