Sabato 3 dicembre è stato presentato alla città, in occasione della seconda edizione dei T-Days, "Di nuovo in centro", il progetto per una nuova pedonalità del centro città proposto dal Comune di Bologna, che sarà discusso con i cittadini, le associazioni e tutti gli interlocutori istituzionali e non che saranno interessati all’interno di un articolato percorso di coinvolgimento.

All'incontro, che si è svolto nell'Auditorium Enzo Biagi di Salaborsa, sono intervenuti il Sindaco Virginio Merola, l’Assessore alla Mobilità e Trasporti Andrea Colombo, l’Assessore all’Urbanistica, Ambiente e Qualità Patrizia Gabellini, il Direttore del Settore Piani, Programmi e Progetti Strategici Francesco Evangelisti.
E' stata inoltre allestita in Piazza Re Enzo la mostra "Di nuovo in centro", che espone i principali interventi proposti nell'ambito di questo progetto. La mostra è stata inaugurata sabato 3 dicembre alle ore 10.30 in Piazza Re Enzo - in concomitanza con l'inaugurazione della mostra "#TDays Contest > Dal web alla strada" - ed è visitabile nei successivi 15 giorni.

Il progetto Di nuovo in centro si propone di risolvere alcune problematiche relative ai problemi di accessibilità e vivibilità nel centro della città con nuove regole e con interventi mirati sullo spazio pubblico che pongano al centro il pedone e che gli consentano di tornare “di nuovo in centro”.
Lo sviluppo della pedonalità come qualità antica e nuova della città è l’obiettivo generale del progetto, i cui punti più importanti sono:

  • la realizzazione di aree ad alta pedonalità in cui il pedone gode di percorsi continui e protetti e in cui l’accesso dei veicoli a motore è soggetto a forti limitazioni,
  • l’individuazione di strade e piazze completamente pedonali tutti i giorni 24 ore su 24,
  • la completa pedonalizzazione della T (Ugo Bassi, Rizzoli, Indipendenza) nei weekend,
  • la riorganizzazione del trasporto pubblico in funzione delle nuove aree pedonali,
  • il miglioramento della rete ciclabile e dei servizi annessi,
  • un ripensamento del sistema complessivo dei parcheggi in un'ottica di razionalizzazione e potenziamento,
  • la realizzazione di interventi di riorganizzazione delle funzioni nelle piazze Malpighi, XX Settembre, Aldrovandi, dei Tribunali, via Augusto Righi, porta Saragozza, piazza Roosevelt,
  • la realizzazione di altri microinterventi di riqualificazione dello spazio pubblico in altre zone (es. via Oberdan),
  • la valorizzazione di alcune aree caratterizzate da una specifica offerta culturale e commerciale (i “distretti”, ad es. T, Pratello/S.Francesco, Manifattura delle Arti, Ghetto, Zamboni/Università, Quadrilatero).

Per scaricare i materiali e saperne di più:
www.comune.bologna.it/dinuovoincentro