In corso il percorso di osservazione promosso da Urban Center Bologna e Quartiere Saragozza e realizzato da Re:Habitat in collaborazione con SNARK e Nosadella.due a cui prende parte anche l'artista serba Aleksandrjia Ajdukovic.

Tra gennaio e febbraio 2013 l’artista serba Aleksandrjia Ajdukovic è stata invitata a Bologna per un programma di residenza a Nosadella.due – Independent Residency for Public Art per realizzare di un progetto nel contesto pubblico bolognese di piazza Malpighi e piazza San Francesco: l’artista realizzerà un video-ritratto di queste due piazze animato dal movimento di abitanti e passanti invitati a fermarsi nei luoghi in cui si trovano in un preciso momento per interpretarli attraverso il ballo.
Sabato 19 gennaio 2013 alle ore 18.30 a Nosadella.due l’artista incontrerà il pubblico in occasione di un open studio in cui oltre a discutere dell’esperienza bolognese mostrerà anche altri lavori realizzati in Italia e non solo a contatto con altre piazze e contesti urbani.
In collaborazione con Nosadella.due, nella stessa area, snark space making – network di progettazione su temi di "dimensione" pubblica (non solo spaziale, ma processuale e virtuale) - condurrà un’esplorazione guidata attraverso la pratica del mapping conversation, cioè un percorso esperienziale volto a valorizzare le storie, i vissuti e le aspettative dei partecipanti attraverso lo storytelling.

Il progetto è parte della più ampia iniziativa "learning from malpighi - sguardi e direzioni per piazza Malpighi e piazza San Francesco", un innovativo strumento di ascolto e di osservazione, promossa da Urban Center Bologna e Quartiere Saragozza nell’ambito di Di nuovo in centro.

:: Per saperne di più


:: Torna a Di nuovo in centro