Venerdì 18 marzo 2016 sono stati presentati i risultati di HUB Human Ecosystem Bologna dopo 4 mesi di monitoraggio delle conversazioni pubbliche dei cittadini bolognesi sui social network in tema di collaborazione.

Quanti sono i cittadini bolognesi che usano i social media? Su cosa si confrontano? In che modo? Quali emozioni esprimono? Chi parla di collaborazione a Bologna sui social network? Da quali luoghi si condividono informazioni sui media digitali?

Con il progetto “HUB – Human Ecosystems Bologna” il Comune di Bologna, nell'ambito del percorso Collaborare è Bologna, ha inaugurato una inedita sperimentazione a cavallo fra arte, tecnologia, ricerca e open data. Il progetto HUB infatti usa le tecniche e le tecnologie di Human Ecosystems per osservare le conversazioni pubbliche dei cittadini di Bologna e analizzare come essi parlano e si esprimono sul tema della collaborazione sui principali social network.

Urban Center Bologna lo scorso autunno 2015 ha ospitato una mostra dedicata al progetto in cui era possibile visualizzare in tempo reale tali informazioni. Dopo 4 mesi di monitoraggio sono stati rilasciati sotto forma di un report i dati raccolti: un nuovo bene comune immateriale a disposizione di cittadini, ricercatori, società civile e amministrazione.

Di seguito alcuni dati significativi emersi dall'analisi:

  • a Bologna, ci sono circa 160.000 persone attive sui social media
  • ogni giorno si generano in media 1482 messaggi che parlano di collaborazione (da chi chiede aiuto per supporto, al fare cose insieme) con un aumento sensibile nei weekend
  • 238.342 sono state le conversazioni intercettate e analizzate con 968.227 contenuti pubblici (fra messaggi, commenti, foto, video etc...) in 12 lingue differenti
  • parchi, aeroporto e stazione FS sono luoghi catalizzatori di conversazioni collaborative
  • nel periodo di osservazione, 77.883 utenti si sono espressi sulla collaborazione interagendo con altri cittadini. Di questi il 23% delle conversazioni sono attribuibili alle campagne e alle azioni di “Collaborare Bologna”
  • delle 87 aree con un'alta intensità di conversazioni sulla collaborazione, almeno una è un'organizzazione o un progetto riconducibile ai Patti di Collaborazione del Comune di Bologna, il 62% ospita almeno un'organizzazione iscritta al sito web del Comune “Iperbole-Comunità” e al 31% ospita almeno un'organizzazione collegata ai Patti di Collaborazione.
  • dalle analisi, si possono vedere come sono uniti i diversi cluster che collaborano attorno a un tema. I più dibattuti sono la natura in città (su parchi, giardini, alberi), la street art, il mondo delle biciclette e le attività relative ai bambini.

A breve online il report completo dell'analisi.

HUB è un progetto di Salvatore Iaconesi e Oriana Persico, è stato possibile grazie al Dipartimento Economia e Promozione della Città - Settore Agenda Digitale e Tecnologie informatiche Comune di Bologna e si inserisce nel quadro delle politiche collaborative del Comune di Bologna.
La configurazione del complesso sistema di HUB è avvenuto con la stretta collaborazione di Urban Center di Bologna, del processo “CO-Bologna” con il supporto di LabGov e ANCI.

Per saperne di più:
> HE - Human-ecosystems