Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Il percorso ConVivere Bolognina si propone di intervenire nell'area delimitata dalle vie: Barbieri, Fioravanti, Carracci, Ferrarese, Matteotti.

Si tratta di un'area in grande trasformazione urbana e sociale. 
Dal punto di vista urbanistico sono in corso interventi importanti che stanno modificando l'assetto di questa storica area bolognese, come quello dell’area dell'ex Mercato, con l’insediamento del nuova sede del Comune, della nuova stazione, ecc.
Dal punto di vista sociale, si tratta di un’area ad elevata densità abitativa caratterizzata da un intenso turn over dei suoi abitanti, con una presenza significativa di cittadini di origine straniera.
Vi sono inoltre moltissime attività commerciali, sia storiche che di nuova costruzione.
Alcune problematiche recentemente riscontrate nell'area riguardano la vivibilità urbana in termini di episodi di micro-criminalità. D'altra parte la Bolognina è anche un'area in cui le numerose associazioni e i comitati cittadini, insieme al Quartiere, hanno dato vita nel tempo a diverse azioni e iniziative che hanno animato la zona e creato percorsi di condivisione e di mediazione di comunità.

In tale contesto si intende promuovere una rappresentazione fuori da stereotipi di una “nuova Bologna”, migliorare la qualità di vita e convivenza urbana, attivare i commercianti come soggetti attivi nella facilitazione del dialogo e promuovere modalità di cooperazione e di lavoro di rete tra soggetti istituzionali e non (associazioni e comitati e cittadini) che operano e abitano nell'area.

Il percorso si sviluppa in queste fasi:

1. dicembre 2013 - gennaio 2014
Programmare
Questa fase ha previsto la definizione di un piano operativo dettagliato e l'attivazione di un Tavolo di negoziazione, cioè un gruppo di confronto a cui partecipano i vari portatori di interessi per discutere e raggiungere un accordo su un obiettivo condiviso.

2. gennaio- febbraio 2014
Ascoltare
Gli obiettivi di questa fase sono stati quelli di individuare i vari portatori di interesse e iniziare a coinvolgerli nel progetto, individuare i vissuti legati al luogo, rilevare le dinamiche relazionali e i temi percepiti come prioritari. 
A tal scopo è stata realizzata un'indagine attraverso: una raccolta di dati demografici sulla popolazione della Bolognina; 3 focus group (tecnici dell'Amministrazione, area Casaralta/Barbieri, area Matteotti/Fioravanti) e alcune interviste individuali a cui hanno partecipato complessivamente 26 persone; la somministrazione di 62 brevi questionari ai commercianti della zona.

3. febbraio- marzo 2014
Conoscere
In questa fase sono stati organizzati alcuni eventi sul territorio allo scopo di 
creare una base conoscitiva e informativa utile al lavoro successivo e raccogliere i molteplici punti di vista sulla storia, l'identità e la memoria dei luoghi. 

  • L'incontro pubblico si è svolto giovedì 6 marzo 2014 alle ore 20.30 presso la sede del Quartiere Navile, via di Saliceto 3/20. 
    per saperne di più

4. febbraio- marzo 2014
Immaginare il futuro
In questa fase si è inteso stimolare il confronto creativo e le elaborazioni di visioni. Il tavolo di negoziazione, supportato dai facilitatori del percorso, ha proceduto alla prima elaborazione dei contenuti e delle rappresentazioni rilevati nelle fasi precedenti.

5. marzo - aprile 2014
Allargare il confronto
In questa fase è stato organizzato un momento allargato per discutere ed elaborare le idee, attraverso un world cafè, cioè un incontro in cui i gruppi di persone discutono e si scambiano le proprie idee in modo informale su temi proposti da un facilitatore.

  • Il World Cafè si è svolto sabato 22 marzo 2014 alle ore 9.30 presso il Centro Sociale Montanari, via di Saliceto 3/21
    per saperne di più

6. maggio - giugno 2014
Proporre e decidere
In questa fase, sulla base di quanto emerso in tutte le fasi precedenti, si elabora un documento finale di proposte per il patto di convivenza.

Percorso a cura di Urban Center Bologna - Gruppo di lavoro: Giovanni Ginocchini (supervisione scientifica), Alberto Bertocchi (progettazione e facilitazione), Fabrizia Petrei (comunicazione e supporto organizzativo), Margherita Bruni (tirocinante - Università di Bologna). 

Torna a ConVivere Bologna

 

  regionelr32010