I servizi di pubblica utilità (farmacie, uffici postali, tabaccherie), i pubblici esercizi, le attività ricettive e i locali per pubblico spettacolo possono avere un'insegna a bandiera in corrispondenza della sede dell'attività.
Le insegne a bandiera non sono mai collocate sotto il portico, ma solo all'esterno di esso, nel rispetto di quanto previsto dal Codice della Strada.
Alberghi, ristoranti, pizzerie o simili e locali per pubblici spettacoli, di ritrovo o di divertimento (cinematografi, sale da ballo, discoteche, e servizi a rilevante attività notturna) possono prevedere l'installazione di insegne a bandiera solo nell’ambito di una proposta progettuale complessiva.
Le farmacie del servizio sanitario nazionale sono identificate da un’insegna a bandiera, con croce di colore verde. Oltre alla croce, l’insegna a bandiera può soltanto riportare la scritta "FARMACIA" in verticale. La dimensione non è superiore a 60x60 cm, compreso il telaio. La denominazione specifica della farmacia è invece riportata nell’insegna contenuta nella vetrina dell’esercizio.
Le tabaccherie hanno insegna, anche luminosa, a bandiera con l’indicazione della "T" bianca su fondo scuro (blu o nero); riportano esclusivamente il numero della rivendita e l’indicazione ministeriale dei valori bollati. Le dimensioni non sono superiori a 60 x 100 cm.

Per saperne di più consulta:
comune.bologna.it/tasse/servizi/15:3018/3138/

Presentare la richiesta presso il Protocollo Generale, Area Risorse e Finanze - U.I. Entrate.

Esempi:

INSEGNE esempi

> Scarica la scheda Insegne bandiera (.pdf)
> Torna all'indice generale delle Linee guida