Qualora sia prevista la realizzazione di nuovi passi carrai con accesso dai portici, la pavimentazione del tratto in corrispondenza è realizzata in modo congruo, in materiale lapideo tipico delle strade storiche bolognesi, quali lastre di pietra o cubetti di porfido.
Le lastre di pietra sono posate in modo da avere due guidane laterali con masselli posizionati in senso perpendicolare al passaggio; la parte centrale può essere posata a lisca di pesce.
I cubetti di porfido, di dimensioni 4 - 6 cm, sono posati ad archi contrastanti.
In caso sia necessario raccordare i livelli tra il portico e la strada, si devono prevedere voltatesta di pietra.
La chiusura dei vani destinati al ricovero di autovetture private è realizzata con portoni basculanti o sezionali, preferibilmente in legno. Lampeggianti e fotocellule sono incassati nel telaio, così come l'impianto elettrico che è precablato nel telaio, in modo da non interferire con le parti in muratura del portico.

Per saperne di più consulta:
comune.bologna.it/trasporti/servizi/2:4035/4290/
comune.bologna.it/tasse/servizi/15:3017/3139/

Presentare la richiesta presso il Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture.

Esempi:

ACCESSICARRABILI esempi
> Scarica la scheda Accessi carrabili (.pdf)

> Torna all'indice generale delle Linee guida