La pulizia delle pavimentazioni dei portici è importante non solo per motivi igienici e di decoro, ma è anche il sistema più efficace per garantire una buona manutenzione e rinviare interventi di riparazione e restauro.
Le ordinarie pulizie consistono in spazzatura e lavatura delle superfici, avendo sempre cura di non lasciare residui per evitare di rendere le superfici scivolose o ghiacciate nei periodi freddi.
Le pulizie "straordinarie", da prevedere con scadenze regolari, sono un indispensabile supporto a quelle effettuate dal servizio pubblico di igiene sulle strade. La pulizia straordinaria consiste nell'asportazione dei residui di gomme da masticare e di catrame, che avviene con appositi raschietti a manico lungo, seguita da un passaggio con idropulitrice a lancia che utilizzi prodotti detergenti non pericolosi e non aggressivi anche dal punto di vista olfattivo, in concentrazioni tali da garantire l'efficacia della rimozione delle principali macchie di sporco quali deiezioni canine, guano, tracce organiche di vario tipo.
L'utilizzo della lancia consente di pulire in particolare elementi come le basi di pilastri e colonne, dove le plasticità delle forme facilita il ristagno di polvere e il concentrarsi sporco di varia natura.

> Scarica la scheda Pulizia delle pavimentazioni (.pdf)
> Torna all'indice generale delle Linee guida